Filetti di Palamita su letto di sale e agrumi, un’alternativa economica e sostenibile al solito tonno

La Palamita è un pesce azzurro appartenente alla famiglia degli Scombridi. Malgrado sia un pesce molto diffuso nei nostri mari, non sono molte le persone che lo conoscono e che quindi lo scelgono come alternativa da consumare. E’ proprio per questo motivo che la palamita viene annoverata tra le “specie neglette”, cioè tra le specie di pesce dimenticate e quindi da riscoprire. Si tratta di pesci definiti “poveri” in quanto solitamente snobbati e quindi man a mano ignorati dal mercato, ma che appartengono alla nostra tradizione mediterranea. Inoltre sono specie locali, più economiche del solito tonno, spigole e orate. Dal punto di vista nutrizionale, la palamita rappresenta un’ottima fonte di proteine ad elevato valore biologico, è ricca di acidi grassi omega-3, sali minerali (soprattutto fosforo, ferro e iodio) e vitamina D. L’elevato potere calorico è dovuto principalmente al contenuto di grassi, ma ricordiamo che si tratta di grassi “buoni”, quindi questo pesce si adatta particolarmente ai programmi alimentari per dislipidemie. (Per ulteriori approfondimenti sull’argomento leggete anche “Sempre il solito pesce, proprietà nutrizionali e consigli per un consumo più consapevole).

Il sapore e la consistenza della palamita è simile al tonno, di cui rappresenta un’alternativa validissima e sicuramente più sostenibile dal punto di vista economico e ambientale. Le sue carni sono sode e compatte e si presta molto bene a questa preparazione, in quanto il vapore sprigionato dalla cottura con coperchio impedisce al pesce di diventare stopposo.

 

Ingredienti (per 4 persone): 800g di Palamita freschissima a filetti (per sapere come riconoscere il pesce fresco cliccate qui), sale grosso, fette di arancia e limone, foglie di alloro, bacche di ginepro, prezzemolo fresco, olio e.v.o.

Procedimento: pulite e sfilettate la vostra palamita (potete farvi aiutare dal vostro pescivendolo di fiducia) senza eliminare la pelle. Prendete una padella antiaderente e formate uno strato di sale grosso su cui porrete delle fette di arancia e limone e qualche foglia di alloro. Adagiate su questo letto di sale e agrumi i filetti di palamita dalla parte della pelle, aggiungete bacche di ginepro e coprite con un coperchio. Accendete e fate cuocere senza scoprire per circa 15 minuti. A questo punto potete servire i vostri filetti su un piatto da portata completando con olio e.v.o. a crudo e prezzemolo fresco tritato.

 

Valori Nutrizionali (a porzione)

Kcal  440

Proteine  48 g

Grassi   18 g

 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here