I nutrienti giusti per la salute dei capelli

Capelli spenti, poco vigorosi e tendenti alla caduta possono dipendere da abitudini alimentari errate e carenze di nutrienti. Scopriamo come favorire la salute del capello con gli alimenti giusti

wreath and cherry

Un’ alimentazione sbilanciata, inadeguata e carente in alcune sostanze si riflette negativamente sulla salute dei capelli e su come appaiono ai nostri occhi. Prestare attenzione ad alcuni nutrienti può aiutare un capello indebolito, spento, opaco e può essere d’aiuto a contrastarne la caduta. Partiamo dal presupposto che è del tutto normale perdere dai 50 ai 100 capelli al giorno e in alcuni momenti dell’anno (primavera e autunno soprattutto) si assiste a una più consistente caduta dei capelli che viene definita “effluvium stagionale fisiologico”. Quando però la caduta dei capelli diventa imponente e costante sono diverse la cause che entrano in gioco: squilibri ormonali, gravidanza, menopausa, patologie tiroidee, malattie autoimmuni, alcuni farmaci, fumo di sigaretta, stress e non meno importanti alcuni fattori nutrizionali quali: carenza di proteine e di alcuni minerali (tra cui ferro, zinco, zolfo e selenio), diete dimagranti sbilanciate, alimentazione ricca in grassi saturi e grassi industriali, abuso di alcool, carenza di vitamina D e di sostanze antiossidanti che svolgono un ruolo protettivo nei confronti degli stressors.

PROTEINE.  Il capello è costituito per il 91% da proteine, quindi una dieta che contenga sufficienti livelli di questi macronutrienti è fondamentale per la naturale crescita del capello, la sua forza e la sua salute. Una carenza proteica determina assottigliamento, fragilità e caduta.

GRASSI: le diete ipolipidiche o low fat si ripercuotono negativamente sulla salute dei capelli, in quanto essi necessitano di grassi, ma di grassi di un certo tipo. Un largo consumo di grassi saturi contenuti soprattutto in margarine, fritture, cibi da fast-food, formaggi grassi, panna, carni grasse (soprattutto se provenienti da allevamenti intensivi), strutto e burro, provocano un aumento della produzione di DHT (diidrotestosterone), un ormone che deriva dal testosterone e che risulta implicato nella disfunzione della ghiandola sebacea e del follicolo, fattori che determinano una miniaturizzazione del capello e conseguentemente la calvizie comune. E’ buona regola quindi evitare o comunque ridurre il più possibile questi prodotti e orientarci verso un consumo di alimenti contenenti acidi grassi poliinsaturi, rispettando sempre una giusta ripartizione tra omega-6 e omega-3. Questi grassi sono definiti essenziali, in quanto non possono essere prodotti dall’organismo, ma devono essere necessariamente introdotti attraverso la dieta. Le fonti più importanti di questi grassi sono: il pesce azzurro (alici, sarde, sgombri, palamita, suri..), le noci, i semi (soprattutto lino, canapa e chia) e i loro oli, l’olio extravergine di oliva, i cereali in chicco (specialmente avena e mais).

FERRO: è un importante elemento per la salute del follicolo pilifero. Una sua carenza causa una scarsa ossigenazione dei follicoli che riducono la produzione di cheratina e proteine. Il capello risulterà quindi spento, fragile e la chioma rada. Il ferro si può trovare in forme maggiori e più facilmente assimilabili nelle carni (soprattutto rosse, frattaglie e selvaggina) e nei frutti di mare. Ricordiamo però che esistono anche le fonti vegetali di ferro: legumi, frutta secca e semi, vegetali a foglia verde e alimenti integrali. Essendo il ferro contenuto in questi alimenti di più difficile assimilazione saranno indispensabili alcuni accorgimenti. L’ammollo dei legumi, della frutta secca e dei cereali integrali, la lievitazione naturale, la germogliazione e la fermentazione sono degli ottimi metodi per facilitare l’assorbimento del minerale, soprattutto nelle persone vegetariane.

VITAMINE, MINERALI E ANTIOSSIDANTI: le vitamine del gruppo B sono essenziali per la salute del capello. Tra queste la B5 (acido pantotenico) dona forza, flessibilità e lucentezza e ne previene la caduta. La troviamo un po’ ovunque, ma in particolare nel fegato, nella crusca di frumento, nel lievito di birra e nella pappa reale. La B6 previene la formazione della forfora e si può trovare nel tuorlo d’uovo, nei cereali e nel fegato di animali allevati allo stato brado. La B12 previene la perdita di capelli e la ritroviamo nei prodotti animali quali pesci, uova, carni e latte. È stato poi appurato che una deficienza di tiamina (vitamina B1), riboflavina (vitamina B2), niacina e acido pantotenico si ripercuotono in maniera negativa sul nutrimento delle cellule dei follicoli.

Altri importanti elementi sono: l’acido folico (o vitamina B9), importante per la crescita dei follicoli e presente soprattutto nei vegetali a foglia verde, ma anche in frutta e legumi; la biotina il cui buon livello nell’organismo è associato a un adeguato apporto di proteine ed è importante per preservare la forza di capelli. La ritroviamo in buone quantità in uova, fegato e soia. Tra le sostanze antiossidanti non dimentichiamo la vitamina C, il beta-carotene, la vitamina E e il selenio, sostanze che proteggono dal danno provocato dai radicali liberi. Tra i minerali più importanti per la salute e la crescita del capello, oltre al ferro, ricordiamo zolfozinco presenti in buone quantità in uova, frutti di mare, grano integrale, fagioli, broccoli, cavoli, mandorle, semi di zucca e miglio.

Seguendo un’alimentazione equilibrata, quindi, mai carente in determinate sostanze e combinando in modo corretto i vari nutrienti possiamo donare forza, bellezza e vigore ai nostri capelli.

Ecco delle idee per sfruttare al meglio le sostanze utili alla salute dei capelli

A colazione potremmo optare per un porridge d’avena con mirtilli, mandorle tostate e semi di canapa oppure per una omelette dolce accompagnata da kiwi, noci e miele di melata, ma anche una colazione salata con pane di grano germogliato, burro e salmone. Nei pasti principali abbiniamo giuste quote di carboidrati, proteine e grassi salutari e non facciamoci mai mancare gli antiossidanti delle verdure! Ingegniamoci ad abbinare gli alimenti ricchi in sostanze preziose per la salute di pelle e capelli. Ecco degli esempi:

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here