Pasta di Canapa con carciofi, un piatto ideale per sportivi vegetariani

Quando si pensa alla canapa vengono in mente principalmente due modalità di utilizzo: il settore tessile e la droga. In realtà la canapa viene coltivata da millenni per usi medicamentosi, cosmetici e alimentari. I cinesi e gli Arabi utilizzavano l’olio di canapa per curare le infiammazioni della pelle e i semi erano considerati tonici, ricostituenti, diuretici e lassativi. Ad oggi la coltivazione di canapa in Italia è lecita, a patto che si seminino varietà con basso tenore di THC (inferiore allo 0,2%) iscritte nel Catalogo Europeo delle sementi.

La canapa si coltiva fino a 1500 metri di altitudine. E’ una pianta poco esigente che si adatta a tutti i tipi di terreno. Seguendo le giuste tecniche di coltivazione, la canapa è auto-diserbante in quanto le piante crescono più velocemente delle infestanti soffocandole. Normalmente non ha bisogno di irrigazione e migliora la struttura del terreno grazie all’abbondante e profondo apparato radicale e al rilascio di foglie a fine ciclo.

Dal punto di vista nutrizionale possiamo definire gli alimenti derivati dalla canapa come alimenti funzionali che apportano numerosi benefici alla nostra salute. Con la circolare del 22 maggio 2009 il Ministero della Salute ha riconosciuto i numerosi effetti positivi apportati dall’olio e dalla farina che si ricava dai semi di canapa. I semi di canapa non decorticati apportano dal 20 al 25% di proteine, un apporto decisamente alto per un prodotto vegetale. Inoltre la particolarità dei semi di canapa è che lo spettro aminoacidico risulta completo. Ciò significa che i essi contengono tutti gli aminoacidi essenziali (chiamati così perché non possono essere sintetizzati dall’organismo, ma debbono assunti attraverso gli alimenti) e quindi risultano particolarmente importanti nell’alimentazione vegetariana (per saperne di più leggi anche I nutrienti utili ai vegetariani, tra verità e falsi miti). Gli acidi grassi arrivano al 34-35% con prevalenza di polinsaturi. E qui di nuovo una caratteristica importante: i semi di canapa contengono naturalmente omega 6 ed omega 3 in rapporto 3:1, che in natura è quello più vicino al rapporto raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Aspetto non di poco conto dal momento che la dieta della popolazione generale risulta fortemente sbilanciata verso gli omega 6, con effetti pro-infiammatori. Alto il contenuto in fibra, sali minerali tra cui ferro, magnesio, calcio, potassio e fosforo. Importante anche il contenuto di vitamine, tra cui spiccano quelle del gruppo B (ad eccezione della B12), vitamina PP, A, C ed E con azione antiossidante.

Per tutte queste caratteristiche gli alimenti derivati dalla canapa risultano utili per rafforzare il sistema immunitario, per combattere le malattie della pelle e dell’apparato respiratorio e sono utili nella prevenzione cardiovascolare. Un alimento ideale per sportivi e vegetariani.

In questa ricetta utilizzeremo la pasta di canapa che ha un delicatissimo sapore nocciolato e l’abbineremo ai carciofi. La farina di canapa non contiene glutine, ma per la realizzazione della pasta vengono utilizzate anche altre farine in percentuali variabili. In caso di intolleranza al glutine, esistono in commercio varietà di pasta di canapa senza glutine, realizzate ad esempio con farina di riso integrale.

Ingredienti: 80g di Pasta di Canapa bio, 1 carciofo (scegliete una varietà locale), un paio di pomodorini, limoni non trattati, aglio, prezzemolo, pepe, olio e.v.o., sale marino integrale, vino bianco.

Procedimento: pulite il carciofo eliminando le foglie esterne e la punta. Tagliatelo a metà ed eliminate le barbette. Tagliate anche il gambo eliminando la parte più dura. Immergete il carciofo pulito con i gambi tenere in acqua e limone. A questo punto fate rosolare in padella uno spicchio d’aglio e i pomodorini in 2 cucchiai di olio e.v.o. Inserite i carciofi scolati e tagliati a pezzetti, sfumate con vino bianco secco e continuate la cottura con coperchio, aggiungendo acqua calda quando necessario. Cuocete la pasta, scolatela al dente e trasferitela in padella con i carciofi. Aggiungete il prezzemolo fresco tritato, saltate tutto per qualche istante e impiattate con un filo d’olio e.v.o. a crudo e pepe.

 

Valori Nutrizionali

Kcal  510

Proteine 13 g

Carboidrati  55 g

Grassi 26 g

Fibra  10 g

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here